L’otoplastica è un intervento di chirurgia estetica che si occupa della correzione o modifica delle orecchie per migliorare l’aspetto del volto nel suo complesso.
L’otoplastica può essere eseguita sui pazienti di entrambi i sessi che hanno un padiglione auricolare prominente o che necessitano di una correzione dello stesso.

Prima visita: L’otoplastica è un intervento molto personalizzato che, come tale, necessita di un'accurata visita specialistica.
Durante la prima visita il chirurgo, dopo un colloquio nel quale vengono ascoltate le richieste del paziente e valutato lo stato di salute generale, vengono vagliate le soluzioni alla problematica del paziente per illustrare il possibile risultato finale.
Da quanto emerso dalla visita vengono scelte le modalità d’intervento e illustrate le prescrizioni pre-operatorie.

Gli esami di base necessari all’intervento sono i seguenti: Esami del sangue
Sarà il chirurgo, in sede di visita, a determinare ulteriori approfondimenti clinici, in relazione all'anamnesi individuale.

Operazione: L’otoplastica viene eseguita in anestesia locale con sedazione.
L'intervento consiste nel rimodellamento della cartilagine e nel fissaggio della stessa nella posizione desiderata.

Decorso post-operatorio: La dimissione del paziente avviene in giornata dopo alcune ore di permanenza in clinica per un controllo. E’ consigliato assumere cibo che non necessiti di una lunga masticazione.
Dopo una settimana dall’operazione verranno tolti i punti di sutura e per un paio di settimane il paziente deve portare una contenzione durante la notte.

Importante: Il risultato conseguito è duraturo ma non può dirsi del tutto permanente perché soggetto ai normali processi di invecchiamento.