La blefaroplastica è un intervento di chirurgia estetica che consiste nell’eliminare l’eccesso di pelle presente nella palpebra superiore e le borse che si formano sotto gli occhi (borse palpebrali) migliorando l’aspetto del viso e ringiovanendo lo sguardo.La blefaroplastica può essere eseguita sui pazienti di entrambi i sessi e può riguardare il rigonfiamento palpebrale, gli occhi cadenti (blefarocalasi), le palpebre rivolte all’esterno (ectropion) o verso l’interno (entropion).

Prima visita: La blefaroplastica è un intervento molto personalizzato che, come tale, necessita di un'accurata visita specialistica.
Durante la prima visita il chirurgo, dopo un colloquio nel quale vengono ascoltate le richieste del paziente e valutato lo stato di salute generale, vengono valutate le soluzioni alla problematica del paziente per illustrare il possibile risultato finale.
Da quanto emerso dalla visita vengono scelte le modalità d’intervento e illustrate le prescrizioni pre-operatorie.

Gli esami di base necessari all’intervento sono i seguenti: Esami del sangue, Elettrocardiogramma
Sarà il chirurgo, in sede di visita, a determinare ulteriori approfondimenti clinici, in relazione all'anamnesi individuale.

Operazione: La blefaroplastica viene eseguita in anestesia locale.
L'intervento consiste nella rimozione di due lunette di pelle e del grasso nelle zone interessate per ottenere una cute distesa. La blefaroplastica può essere associata ad altri interventi quali lipofilling o lifting frontale.

Decorso post-operatorio: La dimissione del paziente avviene in giornata dopo alcune ore di permanenza in clinica per un controllo. Gli ematomi sono visibili per circa una settimana e dopo tale periodo possono essere utilizzate le lenti a contatto.

Importante: Il risultato con: seguito è duraturo ma non può dirsi del tutto permanente perché soggetto ai normali processi di invecchiamento.